Bruxelles - 18 November 2011

La Commissione Europea ha diffuse una decisione “che istituisce regole e modalità di calcolo per verificare il rispetto degli obiettivi di cui all’Articolo 11, Paragrafo 2 della Direttiva 2008/98/EC del Parlamento Europeo e del Consiglio”:

Per quanto riguarda il riutilizzo e il riciclaggio, la Direttiva 2008/98/CE stabilisce che “al fine di rispettare gli obiettivi della presente direttiva e tendere verso una società europea del riciclaggio con un alto livello di efficienza delle risorse, gli Stati membri adottano le misure necessarie per conseguire i seguenti obiettivi:

  • (a) entro il 2020, la preparazione per il riutilizzo e il riciclaggio di rifiuti quali, come minimo, carta, metalli, plastica e vetro provenienti dai nuclei domestici, e possibilmente di altra origine, nella misura in cui tali flussi sono simili a quelli domestici, sarà aumentata complessivamente almeno al 50% in termini di peso;

  • (b) (a)entro il 2020, la preparazione per il riutilizzo, il riciclaggio e altri tipi di recupero di materiale, incluse operazioni di colmatazione che utilizzano i rifiuti in sostituzione di altri materiali, di rifiuti da costruzione e demolizione non pericolosi, escluso il materiale allo stato naturale definito alla voce 17 05 04 dell’elenco dei rifiuti, sarà aumentata almeno al 70% in termini di peso”.

Seguendo questa Direttiva, la decisione della Commissione fornisce alcuni chiarimenti circa i flussi dei rifiuti da conteggiare tra le operazioni di riciclaggio e riutilizzo, affermando che:“

  • - il peso dei rifiuti preparati per essere riutilizzati, riciclati o recuperati è determinato calcolando la quantità di rifiuti impiegati nella preparazione per il riutilizzo, il riciclaggio finale o altri processi di recupero finale di materiale;
  • - un’operazione preparatoria che precede il recupero o lo smaltimento di rifiuti non costituisce un’operazione finale di riciclaggio né un’altra operazione finale di recupero di materiale;
  • - in caso di raccolta differenziata dei rifiuti o se la produzione di un impianto di selezione è sottoposta a processi di riciclaggio o altra forma di recupero di materiale senza perdite significative; il peso dei rifiuti in questione può essere considerato equivalente al peso dei rifiuti preparati per essere riutilizzati, riciclati o sottoposti ad altra forma di recupero di materiale;
  • - i rifiuti esportati fuori dell’Unione per essere preparati a essere riutilizzati, riciclati o sottoposti a un’altra forma di recupero di materiale sono contabilizzati come preparati a essere riutilizzati, riciclati o sottoposti a un’altra forma di recupero soltanto in presenza di prove attendibili attestanti che l’invio è conforme alle disposizioni del regolamento (CE) n. 1013/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio;
  • - se il calcolo degli obiettivi è applicato al trattamento aerobico o anaerobico dei rifiuti biodegradabili, la quantità di rifiuti sottoposti al trattamento aerobico o anaerobico può essere contabilizzata come riciclata se il trattamento produce compost o digestato che, eventualmente previo ulteriore trattamento, è utilizzato come prodotto, sostanza o materiale riciclato per il trattamento in ambiente terrestre a beneficio dell’agricoltura o dell’ecologia.”

Inoltre, la decisione della Commissione definisce i metodi per il calcolo degli obiettivi di riciclaggio fissati dalla Direttiva 2008/98/CE, sia per quanto riguarda i rifiuti urbani che quelli da costruzioni e demolizioni.

Rifiuti Urbani
Il tasso di riciclaggio (%) può essere calcolato utilizzando uno dei seguenti metodi:

  1. quantità riciclata di rifiuti domestici costituiti da carta, metalli, plastica e vetro / quantità totale prodotta di rifiuti domestici costituiti da carta, metalli, plastica e vetro

  2. quantità riciclata di carta, metalli, plastica e vetro contenuti nei flussi di rifiuti domestici o rifiuti simili / quantità totale di carta, metalli, plastica e vetro contenuti nei flussi di rifiuti domestici o rifiuti simili

  3. quantità riciclata di rifiuti domestici / quantità totale di rifiuti domestici, escluse determinate categorie di rifiuti

  4. rifiuti urbani riciclati / rifiuti urbani prodotti

I codici CER dei rifiuti urbani e delle fonti pertinenti per le metodologie di calcolo 1, 2 e 3 sono elencate nell’Allegato II.

Rifiuti da costruzioni e demolizioni
Il tasso di riciclaggio (%) è calcolato come il rapporto tra:

quantità recuperata di rifiuti da costruzioni e demolizioni / quantità totale di rifiuti da costruzioni e demolizioni

I codici CER dei materiali da costruzioni e demolizioni pertinenti sono elencati nell’Allegato III.